Terra d'ulivi e i suoi autori a BolognaData pubblicazione: 14-01-2015

Una serata che, difficilmente, Terra d'ulivi potrà dimenticare. 

Dopo il "discorso programmatico", dove è stato illustrato il programma critico della casa editrice e dopo tutti gli interventi poetici, sempre con un pubblico attento e silenzioso, il console onorario di Malta, Enrico Gurioli, si è avvicinato e mi ha fatto i complimenti dicendo che aveva imparato delle cose dal mio discorso e che dobbiamo continuare in questo modo perché le grandi case editrici non hanno come scopo principale il contenuto e la cura del libro.
Voglio ringraziare in primis Claudia Zironi, per l'impegno profuso nell'organizzare tutto in modo così puntuale e per il fastidio presosi per facilitare i forestieri prenotando ristoranti e B&b e poi tutto il gruppo di Versante Ripido che ha voluto regalare questa occasione a Terra d'ulivi. Naturalmente tutti gli autori intervenuti che hanno regalato emozioni con le loro letture, il numeroso pubblico che ha avuto parole di elogio senza dimenticare la calorosa accoglienza da parte di tutti. Grazie anche a chi ha avuto, nel presentare gli autori, parole di elogio. Ringrazio in modo particolare Alessandro Assiri che a scena aperta a voluto stringermi la mano per il lavoro fatto fin qui. La mia amica danzatrice Laura Nascosto ha regalato brividi con la sua arte, come dirle grazie? Con un abbraccio fortissimo sperando che presto ci regali ancora la sua bravura.
Dietro tutto questa bellezza c'è anche il lavoro di Fernanda Ferraresso che non finirò mai di ringraziare.